Prova finale - CLM in Giurisprudenza (Treviso)

Per informazioni relative alla prova finale consultare l'articolo 5 e l'Allegato n.4 del Regolamento Didattico della coorte di appartenza.

Con riferimento alle assegnazioni delle tesi di laurea magistrale in Giurisprudenza 2.0, l’articolo 5, comma 1, del regolamento didattico precisa che "la prova finale del corso consiste nella discussione, per iscritto ed orale, dei vari profili di un caso concreto, ovvero nella esauriente relazione di questioni affrontate e problemi risolti nel corso dell’attività di stage”.
Pertanto, la norma non considera necessario che la tesi sia strettamente collegata all'attività dello stage o della clinica giuridica ADR (che lo studente svolge nel quinto anno di corso), ma indica che la dissertazione finale possa e debba comunque riferirsi allo studio di uno o più casi pratici, anche in connessione all’evoluzione del contenzioso giurisprudenziale o al fondamento metodologico, storico e dottrinale delle questioni esaminate anche in modo interdisciplinare quali “vari profili di un caso concreto”.

  Come presentare la "domanda di laurea"

1) Lo studente che è prossimo a laurearsi deve compilare la "DOMANDA DI LAUREA ONLINE" per l'appello scelto, rispettando i tempi e le modalità previste dall'Ateneo e quanto indica dal "Calendario delle attività didattiche dei corsi di studio della Scuola".
Dall'appello di aprile 2016, con la nuova procedura online, NON bisogna stampare alcun documento. Il laurendo dovrà consegnare al Ufficio carriere studenti solo il libretto cartaceo (per chi ancora lo possiede).

Si ricorda che il Regolamento carriere studenti:
- all'art. 20, comma 3 stabilisce che alla presentazione della domanda di ammissione alla prova finale il piano di studio non può più essere modificato;
- all'art. 24, comma 1 lettera "d" e il Regolamento didattico di Ateneo all'art. n. 9, comma 2 stabiliscono che lo studente, per essere ammesso alla prova finale, deve avere sostenuto tutti gli esami previsti dal proprio piano di studio entro 15 giorni precedenti la data di inizio dell'appello di laurea.

2) Come modificare il titolo della tesi
Nell'eventualità che il titolo della tesi venga modidicato durante la stesura, il relatore deve indicare il nuovo titolo sia in italiano sia in inglese seguendo le indicazioni presenti in Area riservata ai docenti selezionando il link "sito delle lauree".

3) Come annullare la domanda di laurea
Lo studente deve annullare la domanda online tramite UNIWEB e contestualmente inviare una mail, indicando l'annullamento della domanda a commissionilaurea.giurisprudenza@unipd.it

  Stesura della tesi

Per garantire omogeneità nella stesura delle tesi lo studente deve attenersi, nella redazione del testo, a uno stile che privilegi il lavoro effettivamente svolto, riduca al minimo le parti di contorno o di richiamo e metta in evidenza gli aspetti salienti affrontati nel contesto dell'argomento assegnato.
Per la battitura si richiedono solamente i seguenti requisiti:
- fogli formato A4 scritti fronte-retro;
- 65/70 caratteri per riga e con almeno 25 righe per pagina;

ATTENZIONE!
- Agli studenti, che iniziano la stesura della tesi, si segnala l'offerta di corsi extracurriculari per la consultazione delle banche dati giuridiche.

La copertina deve avere il frontespizio riportato nel seguente modulo:

  Come caricare il PDF/A della tesi in Uniweb (upload)

Il laurendo deve allegare in Uniweb il file definitivo della tesi in formato PDF/A entro un termine stabilito con il proprio relatore che dovrà poi approvare il PDF/A entro il termine ultimo di due giorni antecedenti la data di discussione della tesi del laureando/a (DELIBERA ScGiur/19/026).

Si consiglia, comunque, al laureando, di spedire il file definitivo della tesi di laurea, non appena approvato dal relatore, dal proprio indirizzo di posta elettronica di Ateneo a quelli istituzionali:
- dello stesso relatore
- del controrelatore
- dell'eventuale correlatore
L'oggetto della mail e il nome del file dovrà essere così strutturato: "Cognome_Nome_tesi"
Se può essere utile, qui di seguito, si allega la procedura di conversione dei documenti dal formato Word al formato PDF/A e la procedura per l'upload del file in Uniweb.

  Punteggi tesi

 

Esplicitazione del comma 3 dell’art.6 – Conseguimento della laurea magistrale
A. “Punti base": fino a un massimo di 9; per letesi meritevoli di particolare attenzione, presentate con un correlatore, la commissione di laurea ha la possibilità di assegnare anche 10 punti e oltre.
B. “Punti velocità”(1): 2 per la/lo studente che ha superato"in corso" (cioè in 5 anni accademici) TUTTI gli esami del proprio piano di studi. Nel caso di esami riconosciuti vale la data di superamento del medesimo.
C.“Ulteriori punti velocità”(1): 2 per la/lo studenteche, soddisfatto il punto B, si laurea “in corso” (cioè in 5 anni accademici).
D.“Punto Erasmus”(1): 1 per la/lo studente che ha sostenuto esami (o altra attività ritenuta equivalente)
del piano di studio nell’ambito di un “Progetto Erasmus+” o di un altro progetto di mobilità internazionale
ritenuto equipollente dal Consiglio del Corso.
E. “Punto lode”(1): fino a un massimo di 1per la/lo studente che ha ottenuto valutazioni “con lode” in esami presenti nel suo piano di studio:
nessun “punto lode” nel caso di esami con lode aventi un valore complessivo fino a 6 cfu;
0,5 “punto lode” nel caso di esami con lode aventi un valore complessivo compreso tra 7 e 12
cfu;
1 “punto lode” nel caso di esami con lode aventi un valore complessivo superiorea 12 cfu.

Nota:
(1)= La/lo studente,che ritiene di aver diritto a punti "velocità", “Erasmus" e/o “lode” DEVE segnalarlo,
solo dopo aver presentato domanda di laurea, alla Segreteria didattica della Scuola scrivendoall'indirizzo
commissionilaurea.giurisprudenza@unipd.it
e indicando come oggetto: “Segnalazione punti tesi”, pena il rischio del mancato conteggio dei “punti
tesi”. La risposta potrà essere data solo dopo la trasmissione del fascicolo personale della/o studente da
parte dell’Ufficio CarriereStudenti, che avviene generalmente unasettimana prima della discussione della sua tesi.

 

 


  Calendari delle discussioni di tesi

Per conoscere i periodi delle discussioni della lauree, consultare il Calendario della attività didattiche dei corsi di studio della Scuola.

Calendari analitici
da definire